Calendari dei contenuti sui social media: perché ne hai bisogno

Grant Robinson
Grant Robinson
U
Un calendario di contenuti per i social media è uno strumento essenziale che aiuta a migliorare le tue campagne di marketing. Prepararsi in anticipo significa avere ottimi contenuti al momento giusto, in orario, ogni volta! Non perdere mai un'importante opportunità di marketing.
Reading Time: 6 minutes

CALENDARI DEI CONTENUTI PER I SOCIAL MEDIA

Un calendario di contenuti da pubblicare sui social media è uno strumento essenziale per il supporto a un piano generale di marketing su questi canali. Non è un gioco di parole, ed è esattamente ciò che sembra: un calendario pre-programmato con date importanti per il tuo particolare tipo di business sui social media. Un calendario di contenuti è una mappa degli eventi dell’anno intorno alla quale si è pianificato il contenuto da pubblicare.

Immagina che domani sia la giornata internazionale della ciambella. Tutti sono andati a casa, i fornitori di contenuti sono offline, la tua squadra di videomaker è in vacanza e tu non hai niente. Perderai un’occasione di marketing oppure tenterai di produrre contenuti di mediocre qualità. In entrambi i casi, la tua azienda ne risentirà. E nessuno vuole che la propria azienda ne risenta.

Un calendario di contenuti sui social media mette in allerta sull’avvicinarsi delle opportunità di marketing. La tua squadra può così essere ben organizzata e pronta in anticipo. Il materiale migliore può quindi essere prodotto, modificato e preparato per essere pubblicato senza rischi per la qualità.

Diamo un’occhiata al motivo per cui la tua azienda dovrebbe utilizzare un calendario di contenuti sui social media.

 

Un calendario di contenuti sui social media mette in allerta sull’avvicinarsi delle opportunità di marketing.

 

8 MOTIVI PERCHÉ UN CALENDARIO DEI CONTENUTI SUI SOCIAL MEDIA È IMPORTANTE PER IL TUO BUSINESS

Un recente sondaggio del Content Marketing Institute ha rilevato che i marketer di maggior successo del 2017 avevano una strategia di content marketing ben documentata. Questa includeva un ampio calendario per i social media che supportava le più grandi campagne di marketing multimediale.

 

1: NON ARRIVARE MAI IN RITARDO E NON PERDERE GLI APPUNTAMENTI

Un calendario di contenuti dovrebbe includere tutte le date importanti per la tua attività. I lanci di prodotti, le vacanze e gli eventi specifici per il tuo settore sono alcune delle cose che devono essere monitorate. Stabilendo queste date essenziali in anticipo non sarai mai costretto a produrre lavori poco brillanti a causa della mancanza di preparazione.

 

2: MISURA LE PRESTAZIONI

Il calendario è un ottimo posto per documentare le performance, ad esempio per capire come i periodi di vacanza influenzano la tua attività. Ad esempio, se il tuo brand si indirizza al B2B (business-to-business) e tu sai che il tuo pubblico non sarà al lavoro perché è in vacanza, un uso efficiente delle risorse prevede di ripubblicare i contenuti più vecchi, piuttosto che pubblicare nuovo materiale. In questo modo mantieni il contenuto più originale per usarlo al momento giusto, e quindi in modo più efficace.

 

3: ORGANIZZATI

I calendari per i social media mantengono ben organizzato il tuo programma di pubblicazione. L’efficienza è il nome di questo gioco e un calendario non solo ti aiuta a ricordare le date importanti, ma ti dice cosa stai pubblicando, quando e dove.

 

4: COERENZA

I calendari di contenuti ti garantiscono di applicare la stessa cadenza a ciascuno dei tuoi canali social, e di rispettarla. È importante avere un’immagine coesa. La coerenza è la chiave. Devi essere sicuro di non prestare troppa attenzione a una sola rete e di trascurare le altre.

 

5: FACILE COLLABORAZIONE

Con un calendario per i social media, tutta la tua squadra sta sullo stesso pezzo nello stesso tempo. Potresti condividere i contenuti con gli stakeholder o aggiornare l’intero team di collaboratori. In ogni caso, il calendario dei contenuti è la pietra di paragone che dice cosa, quando e dove pubblicare. Quando si utilizzano piattaforme basate su cloud come Google Sheets o Excel in Dropbox, la collaborazione è particolarmente semplice.

 

6: RISPARMIO DI TEMPO

I calendari sono intrinsecamente efficienti e possono fornire risposte a colpo d’occhio. Questo utile strumento ti ricorderà quando pubblicare nuovi contenuti, condividere risorse sempre valide o curare articoli di altri autori. Nel lungo periodo una pianificazione preventiva dei contenuti ben organizzata ti farà risparmiare tempo.

 

7: PIANIFICA IN ANTICIPO

Assegnare in modo efficace le risorse significa mancare raramente una scadenza. Assegnare ai copywriter e ai videomaker le loro attività con largo anticipo lascia molto tempo per la ricerca, la creazione e la pubblicazione. Un calendario di contenuti garantisce che i tuoi contenuti siano della massima qualità e siano sempre pubblicati in tempo.

 

8: ANALIZZA LA STRATEGIA DEI CONTENUTI

Il tempo così guadagnato ti offre maggiori opportunità di analisi delle prestazioni. Piuttosto che produrre freneticamente contenuti, il tempo può essere speso per scoprire cosa funziona davvero per la tua azienda. Sapere ciò che il tuo pubblico vuole vedere aumenterà il tuo tasso di successo complessivo.

Un metodo chiaro e strutturato attorno alle tue campagne aumenta la probabilità di notare i modelli ricorrenti. Ad esempio, stabilendo come e perché alcuni post superano gli altri, puoi determinare i tempi ottimali per pubblicarli e puoi scoprire chi è realmente il tuo pubblico. In definitiva, una comprensione più chiara del tuo pubblico significa che puoi duplicare le cose che funzionano davvero.

 

Un metodo chiaro e strutturato attorno alle tue campagne aumenta la probabilità di notare i modelli ricorrenti.

 

COME CREARE UN CALENDARIO DEI CONTENUTI PER I SOCIAL MEDIA:

 

1: CONSIDERA IL TUO PUBBLICO

I tuoi contenuti migliori iniziano sempre con il tuo pubblico. È importante conoscere ogni caratteristica dei tuoi potenziali clienti.

Non puoi conoscere e capire ogni singola persona del tuo pubblico, ma puoi costruire archetipi dei clienti. Il tuo target demografico, come sono, quali sono i loro obiettivi e le loro ambizioni, e anche le loro debolezze possono essere comprese più facilmente. La creazione di profili cliente ideali consente di identificare e valutare i tipi di contenuto più rilevanti con largo anticipo rispetto alla pubblicazione.

Mappare il pubblico esistente e creare una maggiore quantità dei contenuti che preferisce vedere rimane molto importante. Nuovi possibili profili utente ti consentono di esplorare altri modi per attirare nuovi clienti. La creazione di calendari di contenuti ti consente di creare contenuti adatti alla tua base di clienti esistente, ma si riferisce anche al tuo target demografico più generale.

 

2: CREA CONTENUTI RISONANTI

Per creare contenuti che risuonano, è necessario sapere cosa funziona e cosa no. Esaminare le reazioni ai contenuti precedenti ti consente di sapere che cosa ha avuto più successo. Poniti queste 5 domande di base per valutare il successo dei contenuti passati.

  1. Quali contenuti hanno ricevuto il maggior numero di “Mi piace”?
  2. Quali contenuti hanno ricevuto la maggior parte delle condivisioni?
  3. Quali contenuti hanno ricevuto il maggior numero di commenti?
  4. Quali contenuti hanno ricevuto il più alto tasso di coinvolgimento?
  5. Quali contenuti hanno ricevuto più visualizzazioni?

 

3: RIVEDI I CONTENUTI

Dopo aver identificato cosa funziona e cosa no, è il momento di esaminare quali contenuti hai nella tua biblioteca. La tua attività può produrre contenuti diversi, come post di blog, video e webinar. All’interno di queste categorie si possono trovare “come fare”, domande e risposte, listini prezzi e altro ancora. Poniti queste 4 domande per cercare di scoprire il potenziale materiale sempreverde che costituirà il nucleo del tuo calendario dei contenuti.

  1. Cosa è ancora utilizzabile?
  2. Cosa può essere aggiornato?
  3. Cosa può essere reimpiegato?
  4. Cosa può essere riutilizzato?

 

4: PANORAMICA DEI PRINCIPALI EVENTI

Quando crei il tuo calendario devi determinare le date e gli eventi più importanti. Indipendentemente dal fatto che tu stia utilizzando un foglio di calcolo, un documento di Word o un vero e proprio calendario, contrassegna le date importanti di tutto l’anno. Alcuni esempi di date importanti per molte aziende includono:

  1. Vacanze – grandi e piccole, locali, nazionali e internazionali
  2. Lancio di un prodotto
  3. Eventi e presentazioni annuali
  4. Campagne pubblicitarie
  5. Celebrazioni rilevanti ma nuove come King Tut Day o International Twister Day

 

5: EBB & FLUSSO

Se la tua attività è influenzata da periodi di pausa stagionale, contrassegna queste fluttuazioni sul tuo calendario. Se sai che le cose rallenteranno in un dato momento, la conseguente pianificazione permette un uso più efficiente delle risorse. Ridurre la quantità di contenuti pubblicati durante i tempi di minore attività significa salvare i contenuti migliori per i periodi di traffico più intenso.

 

6: IL SUCCO DELLA QUESTIONE

Ora hai lo scheletro del tuo calendario sul tavolo. Le vacanze e le altre opportunità particolari di marketing sono evidenziate. Hai anche una libreria di contenuti sempreverdi. Ora è il momento di capire i processi del tuo calendario.

Quanto spesso pubblichi su ogni social network?

Quali tipi di contenuti utilizzerai? Quando deve essere pubblicato il materiale originale o il contenuto condiviso da altre reti?

Una buona regola empirica è la regola 80:20. Questo è un rapporto fra contenuto informativo, utile e interessante, e semplice contenuto di marketing. Ovviamente il tuo pubblico sui canali social non vuole vedere esclusivamente materiale di marketing, quindi solo un quinto dei tuoi contenuti dovrebbero essere costituiti da pubblicità diretta.

 

7: NUOVE IDEE

Dovrai determinare una strategia per la generazione di nuove idee di contenuto. Questo potrebbe comportare sessioni di brainstorming mensili, periodi di formazione o qualsiasi altro ambiente creativo idiosincratico che scegli per il tuo tipo di attività. Inserisci nuove idee e compiti nel calendario editoriale. Da qui identifica e condividi i tuoi contenuti di maggiore qualità. Se sei l’unica persona operativa, sarai molto occupato. Se sei un’azienda, definisci una persona responsabile dell’aggiornamento del calendario e della programmazione dei contenuti per i social network.

 

8: CREARE E PIANIFICARE IL CONTENUTO

Il lavoro di pianificazione è terminato, ora è tempo di cose divertenti. Tutti i tuoi eventi principali sono strutturati e hai definito un processo per l’esecuzione dei contenuti. È finalmente giunto il momento di creare i contenuti migliori.

Inizia con la strategia, utilizzando i temi principali dell’anno. Mappa i temi scelti nel tuo calendario. Una volta che i temi più importanti sono stati decisi, viene il tempo di determinare i singoli pezzi di contenuto. Restare flessibili e reattivi al mercato significa non scendere nel dettaglio più di un mese prima. Circostanze impreviste come la morte di un individuo di spicco possono trasformare il contenuto già prodotto in uno spreco di risorse.

 

È FACILE QUANDO SAI COME FARLO

Pianifica. Programma. Crea. Tre semplici passaggi per un efficace calendario dei contenuti sui social media. Con un poco di organizzazione il tuo team sarà in grado di creare e pubblicare contenuti di alta qualità in tempo, ogni volta.