Celebrità che non sapevate fossero designer

Eva Mohyrova
Eva Mohyrova
F
Freddie Mercury, Alan Rickman, Andy Serkis e tanti altri: queste celebrità sono note per il loro eccezionale talento nei rispettivi campi. Hanno tuttavia in comune una cosa che non tutti sanno: tutti loro hanno studiato disegno grafico, ed alcuni hanno perfino lavorato come designer ad un certo punto della propria vita.
Reading Time: 6 minutes

Personalità celebri che non sapevate fossero designer

Se siete studenti o appassionati di disegno grafico, probabilmente sapete qualcosa di celebri designer come Stefan Sagmeister o Tom Geismar. Sapevate però che anche molte celebrità, come musicisti ed attori, hanno o hanno avuto una formazione da designer?

Se state cercando qualche motivazione extra per ottenere il massimo dalla vostra formazione o carriera in disegno grafico, abbiamo qualcosa per voi. Ecco un elenco di 11 straordinarie celebrità di grande talento, che ad un certo momento della loro vita sono state designer.

 

1. JEMIMA KIRKE

Jemima Kirke è ben nota per il suo ruolo di Jessa Johansson in una serie televisiva chiamata Girls. Ma non è stata sempre un’attrice; nel 2008, Kirke si è laureata alla Rhode Island School of Design, dove ha conseguito una laurea in Belle Arti.

Nonostante i suoi successi da attrice, Kirke si considera anzitutto un’artista. Prima di ottenere un ruolo in Girls ha tenuto una mostra di pittura intitolata A Brief History. Dalla fine del 2017 ai primi del 2018 ha tenuto una mostra da Sargent’s Daughters, una galleria del Lower East Side. La sua esposizione consisteva in dipinti di donne con indosso i loro abiti da sposa. Kirke ha raccontato che è stato il suo divorzio a darle l’ispirazione per creare questa mostra.

 

2. RONNIE WOOD

Ronnie Wood è una rockstar di fama mondiale, ma questo membro dei Rolling Stones ha anche un suo talento artistico. Negli anni ’60 ha frequentato lo Ealing College of Art insieme a Pete Townshend (parleremo di lui più tardi). Di fatto, due dei fratelli maggiori di Wood avevano in precedenza studiato disegno grafico nello stesso college, e perfino gestito insieme un’agenzia di grafica. Wood ha seguito le loro orme, nonché la sua passione d’infanzia; quando era ragazzo, i suoi dipinti furono perfino presentati su Sketch Club, un programma televisivo della BBC.

A tutt’oggi continua a disegnare e creare stampe. I lavori di Wood sono stati presentati in diverse esposizioni in tutto il mondo. Ed in più è stato anche colui che ha creato l’illustrazione di copertina per un collega musicista: Wood ha disegnato il cofanetto di Eric Clapton intitolato Crossroads.

 

Crossroads (Eric Clapton album)

 

3. RICKY WILSON

Ricky Wilson è il leader di un gruppo indie rock chiamato Kaiser Chiefs, ed è anche laureato in disegno grafico. Ha ottenuto il suo diploma in Graphic Design alla Leeds Metropolitan University nel 2000, ed ha perfino insegnato grafica, part-time, al Leeds College of Art. Wilson ha fatto questo lavoro per quasi un anno, prima che i Kaiser Chiefs riuscissero a sfondare.

 

4. PETE TOWNSHEND

Pete Townshend è chitarrista, autore di canzoni, è alla guida della mondialmente celebre band The Who e sorprendentemente ne sa molto di disegno grafico. Negli anni ’60 ha studiato grafica allo Ealing College of Art (sì, proprio lo stesso frequentato da Ronnie Wood), ed era molto soddisfatto della sua formazione.

Townshend ammette perfino che la sua formazione l’ha aiutato a dar forma al suo stile nel suonare, ed in generale nella sua carriera musicale. Le sue conoscenze e capacità l’hanno inoltre aiutato nella creazione dell’immagine della band.

 

5. PETER CAPALDI

Peter Capaldi è noto particolarmente per il suo ruolo del dodicesimo Dottore nella popolare serie TV di fantascienza Doctor Who. Ma prima di intraprendere la carriera d’attore, Capaldi aveva studiato design. Nel 1980 si è laureato alla Glasgow School of Art, dove studiava disegno grafico.

 

6. CHUCK D

Chuck D è il fondatore del gruppo rap americano Public Enemy. Ma il suo talento non è limitato al campo musicale: ha infatti studiato disegno grafico alla Adelphi University di Long Island. Purtroppo, Chuck D non è riuscito a diplomarsi al primo tentativo, ed è stato espulso. Secondo lui, questo gli è successo perché quand’era matricola faceva troppo la festa.

La formazione di Chuck D non si concluse però allora. Alla fine decise di tornare all’università per terminare il suo ultimo anno, e nel 1984 ha conseguito la laurea in Belle Arti arrivando perfino ad essere incluso nella lista dei migliori studenti. Per di più, nel 2013 Chuck D ha ricevuto un dottorato onorifico dalla sua Alma Mater. Se pure non ha intrapreso una carriera da designer, Chuck D ha fatto buon uso del suo talento: è lui che ha disegnato il famoso logo dei Public Enemy, ed è stato responsabile di gran parte dell’identità visuale della band.

 

Andy Serkis studiava arti visive alla Lancaster University.

 

7. ANDY SERKIS

Molti di noi ammirano Andy Serkis per il suo affascinante ritratto del Gollum nei film del Signore degli Anelli e Lo Hobbit. Molti adorano anche il suo Caesar nel rifacimento del Pianeta delle scimmie. Ma esisteva una concreta possibilità che non diventasse quel re del cinema che apprezziamo tanto.

Di fatto, quella della carriera d’attore non era per Serkis la prima scelta: studiava arti visive alla Lancaster University, e scelse studi teatrali come materia complementare, quasi per caso. All’epoca, Serkis aveva difficoltà a scegliere un corso complementare, e finì per convincersi che avrebbe potuto disegnare manifesti per le produzioni teatrali universitarie. Ciò lo portò ad essere coinvolto in quelle produzioni, cominciò quindi a recitarvi, ed ebbe poi un momento di illuminazione comprendendo che quello era ciò che voleva davvero fare. Non è affascinante come in qualche caso la vita prenda certe svolte?

 

8. DAVID BOWIE

In realtà questa non dovrebbe essere troppo una sorpresa: dopotutto, tutti sappiamo che David Bowie amava esprimersi visivamente. Nel corso della sua vita si è cimentato in tante cose; ed al principio dei ’60, Bowie studiava al Bromley College of Art, specializzandosi in composizione e impaginazione. Se pure sappiamo che non ha proseguito con questa carriera, possiamo anche dire con certezza che l’aver studiato design ha influenzato la sua vita e il suo lavoro.

I costumi e le performance di Bowie erano sempre sorprendenti, originali e pieni di colore e stile. Ora sappiamo che la loro bellezza non era frutto solo della grandiosità della sua visione e del suo gusto, ma anche della sua formazione in disegno grafico.

 

Al principio dei '60, Bowie studiava al Bromley College of Art.

 

9. FREDDIE MERCURY

Proprio come David Bowie, Freddie Mercury ha dato numerose prove di possedere un certo tocco visuale. I Queen consistevano tanto di testi audaci e prestazioni spettacolari quanto della visione e del talento grafico di Mercury.

Mercury aveva studiato presso quello stesso Ealing College of Art frequentato da Ronnie Wood e Pete Townshend, e vi conseguì un diploma in disegno grafico. Fu lui a disegnare quell’iconico emblema dei Queen che venne poi usato sulle copertine di alcuni dei loro album. Quello stemma è ancora oggi utilizzato per il merchandising dei Queen.

 

10. KANYE WEST

Kanye West ha frequentato, dopo il diploma superiore, la American Academy of Art. Ma si trasferì dopo breve tempo alla Chicago State University, per abbandonarla all’età di 20 anni affermando di voler perseguire il suo sogno musicale. West ne ha fatto perfino il titolo di uno dei suoi album, College Dropout (“Mollare l’università”), in piena onestà rispetto alla sua audace decisione.

Ma nondimeno, un diploma ce l’ha! Nel 2015, la School of the Art Institute di Chicago ha conferito a West un titolo onorifico, facendone ufficialmente un Dottore in Belle Arti. Non c’è da sorprendersi; dopotutto, anche senza diploma, West ha influenzato in maniera massiccia la cultura popolare e le industrie del design e della moda.

 

11. ALAN RICKMAN

Ultimo ma non da meno, il grande Alan Rickman. È noto per tanti straordinari ruoli, come Severus Piton nella serie Harry Potter, Hans Gruber in Die Hard, il colonnello Brandon in Ragione e sentimento, Harry in Love Actually – L’amore davvero e molti altri. Prima di essere attore era designer, e ci guadagnava effettivamente da vivere.

Rickman si è diplomato al Chelsea College of Art and Design nel 1968, e proseguì al Royal College of Art per completare un titolo post diploma. Lì lavorava in un giornale studentesco, ed arrivò a metter su una sua agenzia chiamata Graphiti. Ma il suo cuore batteva per la recitazione, e così chiuse la sua agenzia dopo essere stato accettato alla Royal Academy for Dramatic Arts nel 1972.

 

Come vedete, tantissime persone di straordinario talento si rivelano essere dotate anche nel campo del design. Speriamo che questo e le conferenze TED sul design vi serviranno da ulteriore motivazione, ed anche a dimostrarvi che non è mai troppo tardi per cambiare carriera, o per applicare ad un altro campo le capacità grafiche che si sono acquisite.