Una guida al copyright dell’immagine ed al fair use

Eva Mohyrova
Eva Mohyrova
C
Come puoi assicurarti di non violare il copyright quando usi le immagini nel tuo blog? Ovviamente, imparando a conoscere il copyright delle immagini ed il fair use! In questo articolo, ti aiuteremo a capire le basi e forniremo un elenco di ottime immagini stock che sono sicure e legali da utilizzare.
Reading Time: 6 minutes

La maggior parte dei contenuti trae un grande beneficio dalle immagini. Le immagini sostengono gli argomenti degli articoli, facilitano la ricerca e migliorano persino la SEO. Tuttavia, l’utilizzo scorretto delle immagini può creare grossi problemi se non si presta attenzione alle leggi sul copyright.

Probabilmente, saprai già che non puoi semplicemente prendere qualsiasi immagine trovata online ed utilizzarla nel tuo design, post sul blog ecc. Tuttavia, i caratteri piccoli creano ancora più confusione. È sufficiente fornire l’attribuzione ad un’immagine? Dove puoi trovare immagini che possono essere utilizzate gratuitamente? Che cos’è esattamente la licenza “Creative Commons”?

In quest’articolo, spiegheremo come funzionano le leggi sul copyright e come utilizzare legalmente le immagini. Ma prima, iniziamo con la domanda di base—che cos’è il copyright?

 

COPYRIGHT 101?

Il copyright è “una forma di proprietà intellettuale che garantisce al creatore di un’opera creativa originale un diritto legale esclusivo, per determinare se e a quali condizioni questa opera originale può essere copiata ed utilizzata da altri, di solito per un periodo limitato di anni”. In parole povere, il copyright si impegna a proteggere il creatore e garantire che il suo lavoro non venga rubato, ridistribuito o venduto illegalmente e, se avviene, le persone responsabili verranno ritenute responsabili.

Il copyright si applica automaticamente non appena una determinata idea viene espressa in una forma materiale: scritta, dipinta, progettata, registrata, ecc. Si applica anche a materiale pubblicato, non pubblicato ed elettronico. L’unica differenza è che una volta pubblicato un materiale, la durata del copyright dipende dal tipo di lavoro o dall’argomento. Tuttavia, quando si tratta di materiale non pubblicato, il copyright dura indefinitamente o fino a quando questo materiale non viene pubblicato.

 

DIRITTI DI COPYRIGHT

In che modo la legge sul copyright protegge i creatori? In gran parte dando loro il controllo completo sull’uso e sulla distribuzione del lavoro ideato.

Secondo il Legal Information Institute, il creatore di un’opera originale ha i seguenti diritti:

  • Riprodurre le sue opere protette dal copyright
  • Preparare lavori derivati basati sulla sua opera
  • Distribuire al pubblico copie del suo lavoro
  • Eseguire il lavoro pubblicamente (compresi i mezzi di una trasmissione audio digitale)
  • Esporre l’opera pubblicamente

Cosa significa esattamente questo per le persone che vogliono usare immagini protette dal copyright?

 

Una guida al copyright dell'immagine ed al fair use

 

COME UTILIZZARE IMMAGINI PROTETTE DA COPYRIGHT

Se vuoi includere un’immagine protetta da copyright in un articolo, dovrai ricevere l’autorizzazione scritta dal creatore di questa immagine (e molto probabilmente pagare una certa quota per l’uso dell’immagine). Una volta concessa l’autorizzazione, il creatore dell’immagine ti fornirà le istruzioni su come accreditare l’immagine o sarai in grado di trovare tali istruzioni nei termini e condizioni del sito del creatore. Ad ogni modo, leggili attentamente ed assicurati di rispettarli.

A volte, fornire l’attribuzione o affermare in qualche modo che non sei il creatore di quella specifica immagine è sufficiente per dare credito all’immagine. Tuttavia, tieni presente che questo funziona solo quando ti viene concesso il permesso dal creatore ed agisci in conformità con le istruzioni fornite.

Se fornisci l’attribuzione senza prima chiedere al creatore, questo non ti difenderà dalla violazione del copyright. Se il creatore dell’immagine scopre che stai usando il loro lavoro senza il permesso esplicito, ti troverai nei guai—a meno che, ovviamente, tu non abbia il diritto di fair use per difendere le tue azioni.

 

QUALI SONO LE PENE PER L’INFRAZIONE DEL COPYRIGHT?

Di solito, le sanzioni dipendono in gran parte dal caso e paese. Tuttavia, sebbene ogni situazione sia unica, possiamo ipotizzare cosa aspettarci dopo aver compreso le sanzioni giuridiche comuni.

Tali sanzioni differiscono a seconda delle circostanze del loro utilizzo. Ad esempio, se si utilizza semplicemente un’immagine protetta da copyright senza chiedere l’autorizzazione al proprietario e si è ritenuti colpevoli, esso può richiedere il risarcimento dei danni e le spese legali. Tuttavia, se qualcuno utilizza tale immagine per fare profitto economico, potrebbe dover affrontare ulteriori pene e scontare fino a cinque anni di reclusione.

Il TheContentFactory ha scritto dell’errore commesso quando crearono un post per il sito di un cliente. L’autore del post non chiese al creatore dell’immagine il permesso per utilizzare la propria foto in un blog. Quest’errore è quasi costato alla compagnia $8000: sono riusciti a negoziare un accordo ed hanno pagato $3000. Tuttavia, questo è ancora un prezzo enorme da pagare!

Se ti senti già a disagio, non c’è ne bisogno! Tali errori si possono evitare. Inoltre, mentre solitamente devi ricevere l’autorizzazione del creatore per utilizzare una determinata immagine, questo non è l’unico modo per utilizzare le immagini legalmente.

 

COME USARE LE IMMAGINI LEGALMENTE

Chiedere ai creatori il permesso di usare le loro immagini è generalmente un’ottima opzione e totalmente sicura. Tuttavia, questa opzione è estremamente difficile da implementare per le aziende che devono utilizzare centinaia di immagini su base giornaliera. Quindi, cosa puoi fare in questo caso (o in qualsiasi altro caso in cui è difficile chiedere l’autorizzazione al creatore)?

L’opzione più conveniente è quella di creare le tue immagini: scatta le foto, crea le tue illustrazioni, progetta le immagini usando strumenti come Photoshop, Canva, ecc. Da un lato è fantastico, dato che potrai creare le immagini giuste per integrare il contenuto del tuo post sul blog. D’altra parte è spesso costoso, in quanto è necessario assumere qualcuno per fare il lavoro. Mentre le grandi aziende possono sicuramente permetterselo, potrebbe non essere un’opzione per quelle più piccole.

Un’altra opzione è quella di semplicemente utilizzare i siti giusti! Alcuni siti consentono di utilizzare le immagini a pagamento, mentre altri sono pieni di immagini che possono essere utilizzate—legalmente—gratis.

Tuttavia, anche in questo caso è necessario prestare attenzione alle descrizioni e disclaimer delle immagini.

 

USO EDITORIALE E COMMERCIALE

Quando cerchi i siti per le immagini, potresti imbatterti in segnali come “Solo Per Uso Editoriale”. Cosa significa esattamente per te e la tua azienda?

Editorial use only

Secondo Shutterstock, “le immagini contrassegnate come ‘Solo Per Uso Editoriale’ sono quelle che non sono state rilasciate per uso commerciale e sono state anche scattate senza il consenso degli individui presenti nella foto”. Ciò significa che è possibile includere tali immagini in singoli post del blog, articoli di giornali, notiziari ed altre applicazioni non commerciali.

“Non commerciale” è la parola chiave qui. Puoi usare tali immagini per migliorare l’efficacia di una certa storia, tuttavia non puoi usarle per vendere qualcosa. Ad esempio, se una foto consentita solo per uso editoriale viene utilizzata per progettare il layout del blog di una società, questa potrebbe essere considerata una violazione del copyright.

Le immagini contrassegnate come “Liberatoria Del Modello” contengono facce non sfocate e riconoscibili. Ciò significa che le persone nelle immagini hanno firmato la liberatoria del modello e tali immagini possono essere utilizzate per qualsiasi scopo, compresi quelli commerciali, purché si aderisca al contratto di licenza.

Signed model release

Lo stesso vale per le foto contrassegnate come “Uso Commerciale”.

In caso di dubbi sull’opportunità di utilizzare una determinata immagine per un determinato scopo o meno, è consigliabile consultare il proprio consulente legale. Potrebbero aiutarti a risparmiare tempo, denaro e reputazione da eventuali problemi inutili.

Ora che conosci i dettagli per l’utilizzo delle immagini, puoi iniziare a cercare le immagini stock giuste per te. Ecco alcune delle immagini stock più note, sia a pagamento che gratuite.

 

In che modo puoi includere legalmente immagini nel tuo contenuto?

 

IMMAGINI STOCK A PAGAMENTO

A volte, anche le immagini stock a pagamento offrono contenuti gratuiti. Tuttavia, la maggior parte delle immagini (e le migliori per giunta) hanno un prezzo. E mentre dovrai pagare una certa quota, in cambio riceverai immagini splendide. Anche la tua scelta è quasi illimitata: potrai dimenticare di scorrere una pagina dopo l’altra con immagini che hai già visto su altri blog.

Le migliori immagini stock a pagamento sono:

 

IMMAGINI STOCK GRATUITE

Le immagini stock gratuite ti consentono di utilizzare qualsiasi immagine gratuitamente. Tuttavia, le condizioni differiranno con ogni immagine. Proprio come le immagini stock a pagamento, dovrai prestare attenzione ai diritti di utilizzo. Alcune immagini potrebbero richiedere l’attribuzione ed altre sono gratuite solo per uso personale.

Tuttavia, le immagini stock gratuite sono un’ottima fonte di immagini per chiunque desideri aggiungere un po’ di supporto visivo ai propri contenuti. Certo, potresti imbatterti in altri blog che utilizzano le tue stesse immagini, ma per le aziende più piccole, le startup ed i blog personali, avere qualsiasi immagine farà più bene che male ai contenuti.

Le migliori immagini stock gratuite sono:

 

RICERCA CC

Ultimo ma non ultimo, prova a utilizzare la ricerca Creative Commons. Offre come risultato svariati siti per immagini con la licenza Creative Commons (CC), permettendoti di utilizzare le immagini senza chiedere direttamente l’autorizzazione del creatore (ovviamente, purché vengano rispettati i termini della licenza).

Le licenze CC si differenziano per condizioni: quindi, controlla sempre ogni immagine prima di utilizzarla. Ad esempio, una licenza CC0 non richiede alcuna attribuzione, mentre una CC BY la richiede. CC BY-NC-ND è probabilmente la più restrittiva: richiede l’attribuzione e ti proibisce di alterare un’immagine o di usarla per scopi commerciali.

L’argomento del diritto d’autore e del fair use è generalmente complesso. Tuttavia, utilizzare della diligenza in questo campo potrebbe farti risparmiare un sacco di soldi e stress, rispettando e proteggendo anche i diritti dei creatori delle immagini.