Un elenco SEO per la revisione del tuo sito web

Hello Yuqo
Hello Yuqo
U
Un ranking elevato sui motori di ricerca non capita per caso. La SEO deve essere attentamente progettata e mantenuta per avere successo. Ecco un elenco dei passaggi fondamentali da eseguire per un audit SEO efficace.
Reading Time: 6 minutes

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è uno degli aspetti più critici del marketing digitale. La Search Engine Optimization si riferisce alla pratica di massimizzare la “reperibilità” del sito. Fa inoltre parte di ciò che viene chiamato marketing libero o “organico”. I complessi algoritmi dei motori di ricerca come Google, Yahoo e Bing analizzano molti fattori per determinare il ranking SEO. Più alto è il ranking, più in alto il tuo sito web apparirà nei motori di ricerca per le ricerche ad esso pertinenti.

Cosa prendono in considerazoione questi algoritmi? Contenuto, collegamenti ad altre pagine web e coinvolgimento degli utenti (di molti tipi diversi). E poi guardano anche i metadati e la struttura del sito. Il modo migliore per migliorare il tuo posizionamento sui motori di ricerca è quello di fare una audit SEO. Tratteremo qui alcune nozioni di base per iniziare, ed evidenzieremo le cose più importanti per farti compiere un ottimo primo passo nel mondo profondo della SEO. Prima di cominciare la revisione devi pensare a cosa stai cercando, cosa vuoi migliorare e come.

 

PREPARAZIONE DI UNA AUDIT SEO

La prima cosa da fare quando ci si prepara ad eseguire una revisione SEO è assicurarsi di avere familiarità con la sua terminologia. Avrai anche bisogno di accedere al back-end del tuo sito web. Ciò significa che devi sapere con quale strumento di gestione del sito stai lavorando. Queste informazioni sono in genere di competenza del webmaster. Dovrai anche sapere chi è il tuo provider di servizi host. Lavorerai a stretto contatto con questo individuo durante l’intero processo. Se hai esternalizzato la gestione del tuo sito a una società esterna, dovrai contattarla per avere alcune di queste informazioni. Dopo l’analisi SEO, i suoi tecnici possono anche eseguire l’aggiornamento finale.

È quindi necessario dedicare tempo e risorse per eseguire correttamente questo controllo. Una buona revisione SEO e il conseguente aggiornamento del sito web richiedono tempo. Alcuni strumenti di controllo SEO gratuiti includono Google Analytics e altri strumenti di Google come Search Console. Quest’ultima ti aiuta a trovare link non funzionanti ed errori di indicizzazione. Screaming Frog è un altro strumento utile e gratuito che ti aiuta ad analizzare dati, collegamenti e contenuti del tuo sito web.

 

 
Screaming Frog è un altro strumento utile e gratuito che ti aiuta ad analizzare dati, collegamenti e contenuti del tuo sito web.

 

COMINCIARE LA REVISIONE SEO

Prima di iniziare la revisione dovrai preparare il sito.

 

INSTALLARE GLI STRUMENTI DI ANALISI

Il primo passo è installare Google Analytics o un altro strumento di analisi. Questo è super facile. Di fatto, Google e altri strumenti di analisi sono dei pratici plug-in che si trovano sulla maggior parte delle piattaforme di hosting dei normali siti web. Dovrai anche installare un qualche tipo di software di tracciamento. Questo è più complicato e potresti aver bisogno dell’aiuto di un esperto. Fondamentalmente si tratta di impostare dei “tag” sul proprio sito web per consentire la raccolta e l’analisi dei dati dei clienti più ricchi.

 

VELOCITÀ DI CARICAMENTO

Non dimenticare di controllare anche la velocità di caricamento della pagina. A prescindere da ciò che offri o da quanto è bello il tuo sito, se si carica lentamente perderai clienti. Una bassa velocità di caricamento aumenta la frequenza di “bounce” del cliente.

 

CERTIFICAZIONE SSL

La prossima cosa da fare è controllare la certificazione SSL. La certificazione SSL è importante per le transazioni sicure. Se hai una certificazione SSL il tuo sito sarà considerato più affidabile dai motori di ricerca.

 

RECENSIONI NEGATIVE

È inoltre necessario rispondere a tute le recensioni negative. I commenti negativi vengono visualizzati nei risultati dei motori di ricerca. Ecco perché è molto importante rispondere a questi commenti, o rimuoverli se ritieni che siano eccessivamente dannosi. Le recensioni negative possono essere inserite anche dai concorrenti. Devi tenerle d’occhio.

 

AGGIORNA LE INFORMAZIONI

Dovrai inoltre tenere aggiornate tutte le informazioni pubblicate sul tuo sito. Orari di apertura, posizione e informazioni di contatto sono tutte cose importanti. In alcune nazioni queste informazioni sono richieste per legge. Assicurati di essere conforme a tutti i regolamenti.

 

LINK AI SOCIAL

Assicurati che tutti i tuoi account di social media siano collegati a uno strumento centrale di analisi. Google My Business è una possibilità, ma ce ne sono altre.

 

OTTIMIZZA PER IL MOBILE

Assicurati di controllare la reattività della versione per cellulari. Non tutti i layout per desktop si adattano bene ai dispositivi mobili. Questo è un grosso problema che deve essere affrontato e risolto. Sono disponibili diverse scelte, fra le quali i plug-in per i dispositivi mobili. Se il sito non ha un bell’aspetto o non funziona bene nella modalità di visualizzazione mobile, risulterà penalizzato nelle classifiche SEO.

Se il sito non ha un bell'aspetto o non funziona bene nella modalità di visualizzazione mobile, risulterà penalizzato nelle classifiche SEO.

 

VERIFICARE LA STRUTTURA DEL TUO SITO

Questa è una cosa tecnica, ma è super importante. Controlla la struttura del tuo sito. La gerarchia della pagina è importante. Le pagine che non possono essere indicizzate dai motori di ricerca o trovate dai tuoi clienti sono di fatto invisibili. Assicurati che il tuo sito abbia un buon flusso logico. A questo si collega la presenza di una mappa del sito in linguaggio XML, che consente ai motori di ricerca di indicizzare l’intero sito.

 

REVISIONE DEI CONTENUTI SEO E DEI LINK INTERNI

Talvolta questo processo viene anche chiamato SEO “on-page” e si riferisce a una revisione della qualità dei contenuti. La prima cosa che devi guardare è se hai abbastanza contenuti. Le pagine o i post devono contenere almeno 300 parole. Le pagine relative a prodotti e servizi devono essere comprese tra 500 e 800 parole. Devi anche avere contenuti originali. I contenuti plagiati possono far scendere il tuo sito web molto più in basso nel ranking dei motori di ricerca. Dovresti anche eseguire periodiche modifiche del contenuto. I tuoi contenuti sono ben scritti? Hanno punti elenco, intestazioni e paragrafi per rendere più leggibili le pagine? Ha abbastanza immagini? I contenuti ben strutturati migliorano la capacità dei motori di ricerca di comprendere una pagina. Durante l’inserimento delle immagini non dimenticare di aggiungere i relativi testi descrittivi. Anche questi possono essere indicizzati dai motori di ricerca e possono aumentare il ranking SEO complessivo.

La revisione SEO on-page comprenderà naturalmente un’analisi delle parole chiave per ciascuna pagina. Una buona strategia per le parole chiave prevede di farle comparire regolarmente su tutta la pagina. Ma non usare troppe keyword. Una pagina strapiena di parole chiave non si legge solo male, ma farà scendere il tuo posizionamento SEO. I contenuti ottimizzati per la SEO devono avere un flusso organico: se qualcosa sembra strano per un umano, probabilmente sembrerà strano anche a un motore di ricerca (sono più intelligenti di quanto la maggior parte della gente pensi). Anche i metadati, le descrizioni e i tag devono essere analizzati in questo processo. Le meta descriptions devono essere uniche. Anche i tag del titolo devono essere ottimizzati in coordinamento con la strategia delle parole chiave. I tag dovrebbero essere brevi ma informativi. Se i tuoi tag o i titoli sono troppo lunghi, verranno tagliati nei risultati delle ricerche.

Anche il controllo dei collegamenti interni è importante. Se i link sono rotti o non sono presenti, l’esperienza complessiva degli utenti ne risentirà, così come la tua SEO. Assicurati che anche il tuo testo di ancoraggio, il testo dei tuoi link, usi le parole chiave. Assicurati di correggere tutti i collegamenti interrotti con dei reindirizzamenti. Quando lo fai correttamente, i motori di ricerca capiscono che questa è una pagina reindirizzata. Un reindirizzamento ‘301’ è un codice di link per il reindirizzamento permanente, riconosciuto e legittimo.

 

VERIFICA I TUOI BACKLINKS

Il controllo del backlink è anche noto come SEO “off-site”. Il tuo profilo di backlink misura la forza complessiva dei link che puntano al tuo sito. Se questi link provengono da fonti affidabili, sei in buona forma. In caso contrario sarà necessario rimuovere i collegamenti di bassa qualità. Puoi impostare avvisi per capire quali sono i link buoni e quelli di bassa qualità. Per identificare collegamenti di bassa qualità, utilizza servizi come Majestic, Moz e SEMrush per controllare la qualità e i volumi di traffico generati da ciascun dominio. I collegamenti spam devono essere rimossi non appena vengono identificati. Dovresti anche aggiornare l’elenco dei link rifiutati del tuo sito web.

 

CONSIDERAZIONI IMPORTANTI PER I SITI MULTILINGUE

Nell’attuale scenario di business globale, un sito web è un immediato strumento di vendita internazionale. Offrire più lingue sul tuo sito aumenterà ovviamente il suo traffico, ma avrai bisogno di traduzioni appropriate. Queste comprendono tutti i tag e i link che ti possono venire in mente nella tua lingua madre. E comprendono anche idee come la creazione di una struttura di sub-siti web. Perché? I collegamenti delle pagine in inglese non verranno visualizzati in alto nei risultati delle ricerche in un’altra lingua. Quando crei i tuoi contenuti bilingue o multilingue devi essere costantemente consapevole del fatto che non stai solo “traducendo” i contenuti. Devi localizzare le tue campagne per adattarle alle culture dei tuoi target di riferimento.

 

USA UN CONSULENTE SEO

Più ottimizzerai tutte queste caratteristiche del tuo sito web, migliore sarà il suo punteggio SEO. È un processo lungo e tecnico. Se non disponi di tutte le competenze interne per eseguire regolarmente questi controlli, prendi in considerazione l’outsourcing. Un consulente SEO può aiutarti su tutti gli aspetti di questo processo. E anche in questo campo ricevi quello per cui paghi. Se sei più informato, tuttavia, saprai meglio individuare la ditta o il consulente giusto per aiutarti a raggiungere il successo nella SEO.