Black Friday/Cyber Monday: la vostra azienda dovrebbe competere in queste assurde tendenze di marketing?

Steven Mike Voser
Steven Mike Voser
C
Ci crediate o no, Black Friday e Cyber Monday rappresentano ottime opportunità, per le piccole imprese, per rastrellare un po' di grana. Volete sapere come battervi contro colossi come Amazon e Walmart? Leggete qua la storia di queste famigerate date di shopping, ed i nostri consigli su come competere con questi grandi nomi il prossimo autunno.
Reading Time: 7 minutes

Black Friday e Cyber Monday – o “Venerdì Nero” e “Lunedì Cibernetico” – sono due dei nomi più altisonanti nella storia dello shopping, ed attraggono milioni di consumatori generando vendite per miliardi di dollari. Ma in che modo delle piccole imprese, le cui risorse e potere d’acquisto sono limitati, credono di potersi confrontare con dei Golia come Wal-Mart, Target, e Amazon, per avere una fetta della torta? In quest’articolo, vi mostriamo in che modo la vostra piccola impresa possa in ogni caso competere con dei giganti della vendita al dettaglio in occasione di Black Friday e Cyber Monday.

 

LA STORIA DI BLACK FRIDAY E CYBER MONDAY

Black Friday e Cyber Monday sono due termini di marketing usati per descrivere due particolari date nel calendario annuale dello shopping. Black Friday si riferisce al giorno successivo al Ringraziamento (il quarto giovedì di novembre) negli USA, e segna in maniera non ufficiale l’apertura della stagione di shopping delle vacanze. Cyber Monday si riferisce invece al primo lunedì dopo le vacanze del Ringraziamento. Entrambi, Black Friday e Cyber Monday, sono destinati a incentivare gli investimenti sul consumo al principio della stagione delle vacanze. Entrambe le giornate si caratterizzano per orari d’apertura più lunghi, offerte speciali, prezzi ridotti, ed articoli omaggio. Le offerte del Cyber Monday sono disponibili soltanto online, mentre quelle del Black Friday si possono trovare anche nei punti vendita al dettaglio.

Nel 2016, le cifre di vendita del Cyber Monday toccarono un nuovo record assoluto, facendo registrare più di 3,45 miliardi di dollari spesi negli USA in un solo giorno. Le vendite online del Black Friday hanno totalizzato 3,34 miliardi di dollari. Dagli anni ’50 il Black Friday viene considerato negli USA come l’inizio della stagione di shopping natalizia. Oggi, è valutato come una delle più importanti date di shopping dell’anno; ma non è sempre stato così. Infatti, il Black Friday è stato incoronato come la più importante giornata di shopping dell’anno solo nel 2003. Da allora ha conservato questo titolo ogni anno, salvo nel 2004.

Nel 2016, Cyber Monday è diventato ufficialmente il giorno più importante per lo shopping online negli Stati Uniti. Mentre sia Black Friday che Cyber Monday hanno avuto origine negli USA, molti altri Paesi e regioni conoscono oggi queste vacanze per lo shopping, come Australia, Regno Unito, Canada, Brasile, Cile, Argentina, Germania, Olanda, Finlandia, Portogallo, e molti altri. Entrambe queste vacanze stanno crescendo a livello internazionale, con il Black Friday che vanta un immenso 124% di crescita sui mercati europei fra 2010 e 2014.

 

Analisi personalizzata e gratuita

Richiedi la tua analisi di marketing gratuita a Yuqo e scopri come possiamo migliorare il tuo business online. Ogni analisi è personalizzata e non impone alcuna condizione vincolante.
Analisi omaggio

 

Entrambe queste vacanze stanno crescendo a livello internazionale, con il Black Friday che vanta un immenso 124% di crescita sui mercati europei fra 2010 e 2014.

 

Sebbene certi Paesi non celebrino Black Friday o Cyber Monday, molti hanno i loro propri equivalenti. In Cina, per esempio, hanno il Guanggun Jie, o “Giorno dei Single”. Come suggerisce il nome, la giornata fu creata per aiutare a festeggiare la categoria demografica più pregiata in Cina: i giovani single. Infatti, il Singles Day è molto più voluminoso di Black Friday e Cyber Monday messi insieme, avendo rastrellato 17,8 miliardi di dollari di vendite nel 2015. Il Singles Day è cominciato come un’oscura festività nella prestigiosa università di Nanjing nel 1993, ma si diffuse rapidamente ad altri campus di tutta la nazione, ed è ora diventato la giornata di shopping più importante del Paese.

 

I PROTAGONISTI PRINCIPALI

Black Friday, Cyber Monday, ed altre analoghe vacanze per lo shopping, sono di solito dominate da grandi compagnie con serio potere d’acquisto e la capacità di attrarre enormi volumi di traffico. Negli USA, per esempio, il Cyber Monday è dominato dai giganti della vendita al dettaglio online, come Amazon e eBay. Anzi, Amazon domina il Cyber Monday anche in mercati stranieri come quello britannico. Fra gli altri concorrenti di primo piano per le vendite di Black Friday e Cyber Monday troviamo:

  • Google
  • Apple
  • Walmart
  • Toys R’ Us
  • Target
  • Sears
  • Best Buy
  • Kmart

 

LE PICCOLE IMPRESE DOVREBBERO COMPETERE IN BLACK FRIDAY/CYBER MONDAY?

Mettersi contro Amazon o Walmart nel Black Friday o Cyber Monday suona abbastanza terrificante. Ma per quanto questi mercati possano sembrare saturi ed eccessivamente competitivi, non c’è ragione per cui il vostro piccolo commercio online non possa battersi per una fetta di torta. È importante comprendere che delle incredibili promozioni non sono un’esclusiva di grandi catene di vendita al dettaglio. Le piccole aziende hanno esattamente la stessa capacità di offrire ai loro clienti degli ottimi affari, e gli eventi come il Black Friday sono un’eccellente maniera di provarlo. Ecco alcune delle principali ragioni per cui la vostra impresa dovrebbe scendere in lizza nelle vendite di Black Friday o Cyber Monday di quest’anno.

  • Gli acquirenti sono pronti: se c’è un giorno che gli acquirenti aspettano con impazienza, quello è il Black Friday. Questo vuol dire che sono entusiasti di spendere i loro soldi, mettendovi in una posizione ideale per trarne vantaggio, nel loro stesso interesse.
  • La competizione è elevata: abbiamo già messo in chiaro che il Black Friday è estremamente competitivo. Ma questo non deve per forza essere una brutta cosa. Anzi, se vi fate furbi e trovate un punto di vantaggio sui vostri concorrenti, potreste perfino scoprire che la stessa competitività generata da questa vacanza vi porta più clienti che mai.
  • Perfetto per vendite di liquidazione: le vecchie rimanenze possono essere una seccatura da smaltire. Se vi giocate bene le vostre carte, il Black Friday potrebbe rivelarsi anche l’occasione ideale per sbarazzarvi del vostro vecchio stock a prezzi discount, e preparare gli scaffali per lo stock della stagione successiva.
  • La posta in gioco è alta: in giornate come Black Friday e Cyber Monday le potenzialità per attirare traffico verso il vostro negozio o sito web sono immense. Un po’ di marketing accorto, combinato con delle ottime offerte, potrebbero procurarvi un volume di traffico maggiore di quello che avreste potuto prevedere.
  • Espandere la vostra base di clienti: Black Friday e Cyber Monday offrono alle aziende un’occasione unica per ampliare la loro clientela. Fate in modo di approfittare di queste giornate per attirare nuovi clienti e costruire con essi una relazione che perduri anche oltre le date delle vendite.

 

IN CHE MODO LE PICCOLE AZIENDE POSSONO COMPETERE NEL BLACK FRIDAY O CYBER MONDAY

Ora sapete tutto sulle potenzialità di Black Friday e Cyber Monday. E dunque, come organizzarvi per competere nelle maggiori occasioni di vendita dell’anno? Qui di seguito vi diamo alcuni dei nostri consigli preferiti per le piccole imprese che vogliano scendere in campo per Black Friday, Cyber Monday, o simili eventi di shopping. Se vi piace quest’articolo, ricordate di condividerlo sui vostri canali sociali, e contattateci per avere altri consigli di marketing per la vostra piccola impresa.

 

1: COMINCIATE PRESTO

Se vi sentite pronti a competere nel Black Friday con grandi nomi della vendita al dettaglio come Amazon e Walmart, farete meglio a prepararvi per tempo. Ricordate, Black Friday e Cyber Monday sono le maggiori vacanze di shopping dell’anno, e potete scommettere anche il vostro ultimo dollaro che perfino i pezzi grossi cominciano a prepararsi presto. Perciò dovete fate lo stesso. Un’ottima maniera per cominciare a prepararsi per Black Friday e Cyber Monday è quella di ripassare i dati delle vostre vendite dell’ultimo anno. Fate in modo di rintracciare il tipo di contenuto, prodotti, e parole chiave, che avete usato come obiettivo, e quali sono i risultati migliori che avete ottenuto. Usate poi questi dati per iniziare a sviluppare la strategia di quest’anno per i prossimi saldi.

 

Un'ottima maniera per cominciare a prepararsi per Black Friday e Cyber Monday è quella di ripassare i dati delle vostre vendite dell'ultimo anno.

 

2: USATE LE E-MAIL

Secondo Forbes, il marketing via e-mail è stato all’origine del 24% delle vendite in occasione di queste vacanze nel 2014. E per quanto sembri che il marketing via e-mail stia perdendo il suo posto al sole a vantaggio dei principali canali sociali, non è così. Infatti, i dati del 2014 di Monetate, un leader globale del software personalizzato, mostrano che le e-mail generano tassi di conversione più elevati (4,24%) che non la ricerca (2,49%) o i social (0,59%). Non aspettatevi però di essere la sola azienda che cerca di accalappiare clienti attraverso una campagna via e-mail. È probabile che molti altri rivenditori staranno lì come voi cercando di pescare acquirenti, perciò bisognerà che investiate del tempo extra per confezionare delle e-mail che si distinguano dalla massa. Questi sono alcuni modi per conseguirlo:

  • Essere concisi
  • Evidenziare le CTA (“chiamate all’azione”) e gli sconti
  • Usare elementi visivi con forte impatto
  • Creare un senso di impellenza
  • Allungare gli orari di vendita

 

3: OTTIMIZZATE PER GLI APPARECCHI MOBILI

Proprio il giorno precedente il Black Friday del 2015, Target confessò che più del 60% delle sue vendite era arrivato dalle piattaforme mobili. Secondo i dati forniti da Google Analytics, il 34% degli acquisti online viene ora realizzato su apparecchi mobili. La telefonia mobile è una delle maggiori piattaforme per shopping e ricerca. Perciò, se volete essere competitivi in Black Friday o Cyber Monday dovete assicurarvi che il vostro contenuto sia ottimizzato attraverso tutte le piattaforme. Dalle pubblicazioni sul vostro blog alla pagina principale del vostro sito, ogni elemento della vostra presenza sul web dovrebbe essere completamente ottimizzato per l’esperienza di navigazione da cellulare e tablet, così da estendere al massimo la vostra portata.

 

4: ALLUNGATE I VOSTRI ORARI DI VENDITA

I saldi del Black Friday cominciano di solito a degli orari precisi. Tuttavia, un gruppetto di rivenditori ha annunciato delle vendite con inizio anticipato o di durata più lunga, in modo da crearsi un vantaggio sui concorrenti. E non c’è ragione perché voi non possiate fare la stessa cosa. Allungando l’orario di vendita, sarete in grado di capitalizzare sull’attesa e l’aspettativa per Black Friday e Cyber Monday prima dei vostri concorrenti. In più, ciò potrebbe anche darvi modo di attirare quei visitatori che vogliono evitare il caos di queste due date di shopping, o semplicemente vogliono far presto per non rischiare di perdersi i saldi. Far durare i saldi più a lungo dei vostri concorrenti vi procura vantaggi analoghi. In un caso come nell’altro, allungare gli orari di vendita è un’eccellente maniera di commercializzare per tempo i vostri prodotti ed offerte, e guadagnare un vantaggio sulla concorrenza.

 

5: VENDETE ATTRAVERSO I MERCATI ONLINE

Abbiamo già spiegato come i rivenditori online quali Amazon e eBay dominano le vacanze di shopping. E se vi dicessimo che potreste unirvi a loro, piuttosto che competere contro di loro? Vendendo i vostri prodotti tramite questi mercati online, avete l’opportunità di profittare dell’immenso volume di clienti che questi già attirano in occasioni come Black Friday e Cyber Monday. Per i migliori risultati, farete meglio ad assicurarvi di avere buone valutazioni come rivenditore su entrambe le piattaforme, ben prima delle concrete date dei saldi. Ciò vi permette di costruire fiducia fra i vostri clienti.

 

6: SIATE FIERI DI ESSERE PICCOLI!

Ultimo, ma non da meno, uno dei maggiori vantaggi dell’essere una piccola azienda nel Black Friday è quello di… be’, di essere una piccola azienda. Le tendenze dello shopping stanno cambiando, ed i consumatori stanno cominciando a prestare maggior attenzione alle fonti da cui si procurano i prodotti. Di conseguenza, molti consumatori voltano le spalle ai rivenditori con grandi nomi, per cercare in alternativa dei rivenditori locali. In quanto piccola impresa, è importante comprendere quest’opportunità e servirsene a proprio vantaggio, per quando scenderete in campo nel prossimo Black Friday/Cyber Monday. Buona fortuna!