Come creare immagini virali per i Social media

Hello Yuqo
Hello Yuqo
C
Circa il 70% di tutte le attività su Facebook e altri social media ruota intorno alle immagini. Cerchiamo di capire come pubblicare immagini interessanti, e possibilmente stimolanti, sui social media.
Reading Time: 5 minutes

Sui social media, il vostro pubblico prende decisioni nel giro di pochi istanti. La differenza tra un visitatore che si ferma a leggere un post, o spostarsi su un’altra pagina, dipende da un mix quasi magico di contenuti e supporti multimediali. Alcuni studi dimostrano che le persone tendono a memorizzare meglio un messaggio se esso è accompagnato da immagini. Se le immagini sono efficaci e coerenti con il contenuto, i post ricevono il doppio delle visualizzazioni rispetto a quelli con lo stesso contenuto ma con solo testo. Questo vale per qualsiasi settore del mercato, categoria e argomento. In pratica, le immagini stimolano le nostre emozioni più profonde, in un tempo molto più ridotto rispetto al testo scritto.

 

IL VISUAL DESIGN RAFFORZA IL VOSTRO MARCHIO

Supponiamo che abbiate un chiaro obiettivo economico. Il vostro prossimo contenuto visivo dovrebbe aiutare il pubblico a connettersi e comprendere più facilmente la vostra attività.
Le immagini devono anche creare la percezione che i vostri prodotti e servizi, così come i canali di marketing e i prodotti finali, siano più interessanti di quelli dei vostri concorrenti.

Elementi visivi brillanti, evidenziati, bilanciati a livello cromatico piazzati sullo schermo devono identificare il marchio della vostra azienda con un carattere definito e ben riconoscibile.
Le immagini con un design appropriato e professionale supportano in modo ottimale l’aspetto del marchio, grazie a contenuti visivi forti e facili da ricordare. Questo aiuta a condividere il vostro contenuto, ad espandere la vita di un prodotto, a vendere un servizio, o favorire una campagna pubblicitaria.

 

CARATTERI CHIARI RENDONO SOLIDO IL MARCHIO

Elementi grafici, colori, font – tutto deve essere distintivo e coerente, tanto quanto il contenuto scritto. I font giocano un ruolo molto importante nell’allineare un’azienda alla percezione che il pubblico ha di essa.

Fate molta attenzione alla scelta del carattere. Iniziate imparando la differenza tra le due categorie di font: “serif” e “sans serif”, in quanto esse forniscono un aspetto totalmente diverso al testo scritto, e una diversa percezione. I caratteri devono essere brillanti e chiari, anche se scritti in nero. Devono anche essere facili da leggere.

I caratteri devono essere brillanti e chiari.

I font sono suddivisi in famiglie; se ne scegliete una, non dovreste mescolarla con altre famiglie nei vostri contenuti pubblicati, a meno che non siate dei graphic designer particolarmente esperti. Questa era la regola fino all’avvento dei social media. Oggi queste vecchie linee guida tipografiche sono sepolte sotto un enorme carico di informazioni, quindi sentitevi pure liberi di mescolare caratteri diversi – il pubblico il più delle volte sarà felice di leggerli.

Dopo aver scelto lo stile tipografico che meglio riflette il vostro marchio, è una buona idea citare un’immagine pubblicata sui social media. Probabilmente sarete in grado di farlo anche senza essere dei copywriter. Quando inserite un titolo su un’immagine, assicuratevi che tutti i caratteri siano in contrasto con lo sfondo, e quindi facilmente leggibili. Scatenate la fantasia per scegliere le dimensioni e i colori dei font. Provate a mescolare caratteri normali e in grassetto della stessa famiglia.

 

UTILIZZATE ALCUNE APP

Ogni giorno vengono lanciate nuove app per facilitare la gestione dei social media. Potete utilizzare una app come Tagboard per cercare gli hashtag di tendenza e identificare quelli che corrispondono ai vostri progetti di pubblicazione. In seguito, il famoso strumento Pixlr vi permetterà di scegliere la vostra immagine, aggiungere qualche effetto, filtro, testo e bordi.

Un altro servizio di disegno online è Canva, che offre strumenti drag-and-drop, modelli grafici e infografiche. Over è un’app di grafica disponibile per dispositivi mobili Android e iPhone. PiktoChart è un altro strumento semplice e utile per creare infografiche. Contiene oltre 100 modelli per diagrammi di flusso, report, banner e presentazioni. Il software di fotoritocco di prima classe resta probabilmente Photoshop. Quando le priorità sono qualità, crossmedialità, bilanciamento di colori e abbondanza di strumenti, nessuna altra app può competere con il software di grafica della Adobe. Il tempo speso per imparare ad usarlo verrà ampiamente ricompensato.

 

DIMENSIONE DELLE IMMAGINI NEI SOCIAL MEDIA

Ogni social network ha un proprio stile, modelli e criteri di design, quindi dovreste strutturare i vostri contenuti in base alle regole di ogni sito. Le immagini di copertina su Twitter e Facebook sono un’ottima opportunità per evidenziare il vostro marchio. Non sciupatela con un’immagine brutta o noiosa. Le foto di copertina sui social media possono determinare se un visitatore di internet occasionale diventerà un follower oppure no.

Quando un articolo viene pubblicato su vari forum dei social media, le immagini e i contenuti multimediali dovrebbero essere cambiati leggermente, per mantenere l’attenzione dell’utente. Talvolta i siti di social network come Facebook, Twitter e Google Plus modificano il formato, il layout – e lo stile delle loro pagine template.

Quando pubblicato, I contenuti multimediali dovrebbero essere cambiati leggermente, per mantenere l'attenzione dell'utente.

Ecco una lista delle dimensioni delle immagini in pixel per gli otto principali siti di social network. Assicuratevi di ridimensionare e/o tagliare la vostra immagine alla dimensione corretta per evitare effetti indesiderati.

  • Twitter: Foto copertina: 1500×500 pixels. Foto profilo: 400×400 pixels. Anteprima foto In-Stream: 440×220 pixels. Una foto in-stream su Twitter può davvero identificare il tweet di un’azienda e imprimersi sulla mente dei follower. È tempo di iniziare a twittare immagini.
  • Facebook: Foto copertina: 828 x 315. Immagine profilo: 400×400 pixels. Immagini condivise: 1200×900 pixels. Ricordate che l’immagine pubblicitaria può avere solo un’area del 20% occupata da testo scritto, o non verrà approvata.
  • Pinterest: Immagine profilo: 165×165 pixels. Visualizzazione bacheca: 222×150 pixels. Dimensione Pin: 236-600. Pinterest limita la larghezza di un’immagine ma non la lunghezza. È fondamentale creare grafiche che si distinguano dai contenuti visivi della concorrenza nei feed di Pinterest. Una cornice colorata può essere d’aiuto, con un testo leggibile su un’immagine lunga e stretta per completare l’opera.
  • YouTube: Copertina canale: 2560×1440 pixels. Caricamenti video: 1280×760 pixels. Per essere classificati come qualità HD, i video devono avere una risoluzione minima di 1280×760 pixels. I video devono mantenere il formato 16:9.
  • Google Plus: Immagine profilo: 250×250 pixels. Immagine copertina: 1080×608 pixels: Immagine condivisa: 497×279 pixels.
  • Instagram: Immagine profilo: 110×110 pixels. Miniatura foto: 161×161 pixels. Dimensione foto: 640×640 pixels.
  • Tumblr: Immagine profilo: 128×128 pixels. Immagini pubblicate: 570×750 pixels.

 

VISUALIZZARE LE INFORMAZIONI DELL’AZIENDA

Foto artistiche, video creativi, documenti con grafici e documentari possono risvegliare l’interesse del visitatore nei confronti del vostro prodotto o servizio. Se non possedete i diritti per le foto che desiderate pubblicare, e avete bisogno di una fonte esterna per le immagini, potete semplicemente iscrivervi ad un servizio di archivio foto professionale.


Yuqo quotesIn modo consapevole o meno, i consumatori online riescono a distinguere una foto brutta da una ben fatta – e amano leggere articoli con immagini belle e originali.


Siti come Pexels, Unsplash, Life of PixSplitShire sono ottime fonti di immagini, gratuite o ad un prezzo economico. Una bella immagine vi risparmierà il tempo che passereste ad applicare un qualche filtro ad una immagine scialba e noiosa, atteggiandovi da artisti digitali.

Le immagini con volti umani attirano maggiormente l’attenzione e i like, ma semplici screenshot con note visive sono un modo altrettanto facile per attirare l’attenzione catturando un istante sullo schermo e diffondendo l’informazione. Una infografica raffinata può sintetizzare diversi concetti e messaggi in un formato semplice e informativo. Le infografiche possono essere statiche, in movimento – o interattive. I grafici di visualizzazione dati, come grafici a barre, grafici a torta, diagrammi di Gantt, grafici a bolle, e diagrammi di flusso, sono un ottimo modo per presentare fatti, cifre e statistiche in modo professionale, stimolante e facilmente leggibile. Le infografiche e gli stili di visualizzazione dati dovrebbero essere coerenti con l’immagine complessiva dell’azienda.

Brevi fumetti e vignette potrebbero essere un modo diverso e originale per divertire e allo stesso tempo comunicare informazioni commerciali. Qualsiasi mezzo visivo scegliate, assicuratevi di utilizzare i social network per diffonderlo, e domandatevi se le immagini che avete scelto sostengono efficacemente i vostri obiettivi aziendali. Infine, non dimenticatevi che non tutti i social network potrebbero essere adatti al vostro business. E ricordatevi che nel visual design lo stile minimal è spesso la scelta migliore.