8 ragioni per cui la gente odia il tuo blog

Hello Yuqo
Hello Yuqo
S
Se volete attirare in poco tempo nuovi lettori, avete bisogno di una buona dose di fortuna. Se siete agguerriti scrittori pronti a lottare per il vostro blog, potrete dire con orgoglio che gli eventuali sbagli derivano da un colpo di sfortuna.
Reading Time: 4 minutes

Per ogni blog di buona qualità ne esiste uno di cattiva qualità. Qui di seguito troverete un elenco degli sbagli più comuni di un blog di qualità inferiore.

 

1: ESSERE POCO ORIGINALI

Con “blogosfera” si indica un luogo particolarmente affollato e questa è una buona cosa. Quando il vostro blog viene visitato da un gran numero di persone, avrete maggiori probabilità di trovare gente che apprezzi buona parte degli articoli che state trattando. Non aspettatevi di aumentare il traffico di visite rimaneggiando idee già usate e riportate su altri blog. Non esiste nulla di peggio di riscrivere argomenti già trattati da altri. Cercate di lasciare che il vostro stile e la vostra scrittura caratterizzino i vostri testi. Alla fine dei conti, è proprio per questo che la gente visita i blog, vero?

 

2: INFORMAZIONI FALSE

Esprimere opinioni è facile e sempre più persone mostrano interesse nel leggerle. Tuttavia, sempre più blog riportano articoli scritti da persone con poca o nessuna conoscenza dei contenuti trattati. Anche se esiste una remota possibilità che parte dei vostri lettori non noti l’incompetenza con cui riportate determinati argomenti, realizzando un’accurata ricerca ed apportando informazioni reali dimostrerete di avere rispetto verso coloro che vi stanno leggendo.

Blog - Realizzando un'accurata ricerca dimostrerete di avere rispetto.

 

3: FINGERE DI ESSERE COMPETENTI

Questo punto è direttamente collegato al precedente. Si tratta di fingere di essere competenti su argomenti sconosciuti. Bisogna mostrare sempre umiltà ed onestà, ripagherà. Il pubblico tende a perdonare più facilmente gli errori commessi da persone sincere ed oneste, mentre condanna duramente coloro che cercano di difendere notizie infondate. Non c’è bisogno di fingere di essere qualcosa che non si è. Oltre ad essere considerate persone false, intrinsecamente verranno ritenuti inaffidabili anche i vostri blog. Troverete sempre lettori più ferrati negli argomenti che state trattando, quindi non pavoneggiatevi.

 

4: NON INSERIRE LINK DI ALTRI SITI

Cercate sempre di allegare collegamenti ad altri siti! I link esterni non danneggiano i vostri blog e non riducono il traffico di lettori. Permettendo al pubblico di consultare anche altri blog, semplicemente cliccando su un link pubblicato sul vostro post, starete apportando nuove informazioni rilevanti sull’argomento trattato. Quest’aspetto è particolarmente apprezzato dai lettori di blog. I link dove vengono riportate le esperienze di altre persone danno maggiore credibilità al vostro blog e sono un richiamo per i lettori interessati ai vostri contenuti e al loro approfondimento.

 


Wrixer quotes“In writing, you must kill all your darlings.”
— 
William Faulkner


 

5: SCHEMI POCO CHIARI

Prima di leggere l’intero articolo di un blog, i lettori vogliono già dall’introduzione comprendere a grandi linee l’argomento che si andrà a trattare, per sapere se può valer la pena proseguire la lettura e cogliere i concetti di cui si ha bisogno. Cercate di esporre alle persone un articolo capace di trasmettere le principali idee attraverso un fugace sguardo ai suoi paragrafi, senza essere necessariamente letto da cima a fondo. Gli schemi da seguire devono essere chiari e gli articoli suddivisi in numerosi titoli. Assicuratevi di intitolare i vostri articoli con parole attraenti e descrittive.

 

6: CONTENUTI IRRILEVANTI

La maggior parte dei blogger puntano più al significato degli articoli scritti che al modo in cui vengono offerti al pubblico. I grandi scrittori possono scrivere articoli su argomenti banali riuscendo ugualmente ad attirare ed ispirare il lettore. Purtroppo, i maggiori blogger non sono grandi scrittori. Tuttavia, la mediocrità nella scrittura non dovrebbe in alcun modo ridurre la qualità di un blog. Il miglior modo per farlo è quello di non appesantire i lettori con pensieri troppo complessi e informazioni poco rilevanti. Cercate di acquisire tutti i dati necessari alla stesura dell’articolo ed evitate di riportare le parti meno rilevanti, senza dare importanza ai contenuti ben scritti ma poco significativi. William Faulkner definì questo concetto alla perfezione: “Nella scrittura bisogna avere il coraggio di uccidere i propri cari”. Non lasciate che il vostro ego prevalga sul diventare bravi blogger.

Blog - Cercate di acquisire tutti i dati necessari ed evitate di riportare le parti meno rilevanti.

 

7: USARE UNA SCRITTURA POVERA

Anche se la padronanza grammaticale non è più considerata un “must” per scrivere articoli di blog, rimane comunque importante. Non lasciate che il vostro italiano maccheronico vi scoraggi durante la scrittura, ma cercate di sforzarvi a scrivere nel modo più corretto possibile. Se vi risulta troppo difficile, considerate la possibilità di assumere una persona che rilegga e corregga i vostri articoli. Una grammatica poco corretta tende a distrarre il lettore e a rovinare l’intero flusso narrativo. Lo stesso vale per le frasi mal strutturate. I lettori devono essere trattati con rispetto, evitando di metterli nelle condizioni di dover capire se una frase o una parola è più o meno corretta.

 

8: ESSERE POCO CHIARI

Scrivere articoli poco chiari vuol dire trasmettere ai lettori schemi poco definiti, contenuti irrilevanti e una scarsa capacità di scrittura. In sostanza, tutto ciò che può rendere il vostro blog macchinoso e complicato da leggere comprometterà l’intera struttura del blog. Ogni testo dovrebbe essere tenuto insieme da un flusso narrativo armonico, capace di collegare tra di loro frasi e paragrafi e di passare ai successivi seguendo sempre un nesso logico. Si tratta di un compito difficile, ma grazie all’esperienza e alla costanza riuscirete anche voi a metterlo in pratica.