10 modi di dire italiani per impressionare i madrelingua

Ryan
Ryan
S
Se sei appassionato di moda e cucina europea, l’italiano potrebbe essere considerata una lingua quasi essenziale da imparare. Inoltre, come accade con altre lingue, imparare le espressioni italiane è uno dei modi migliori per aumentare la padronanza della lingua. Ti daremo un piccolo vantaggio dandoti i 10 modi di dire italiani più popolari.
Reading Time: 6 minutes

C’è molto da amare dell’Italia. Le prime cose che vengono in mente sono il cibo, l’arte, la moda e, soprattutto, la lingua. Certo, puoi goderti tutto il resto senza conoscere la lingua italiana, ma comprendere tutto ciò che è parlato e scritto intorno a te ti aiuterà ad assaporare l’essenza più autentica dell’Italia.

Inoltre, se imparerai a parlare l’italiano abbastanza bene da usare i modi di dire italiani, potrai impressionare i madrelingua ed imboccare la strada giusta per scoprire tutte le bellezze più nascoste del nostro “Bel Paese”. Le espressioni italiane possono aiutarti ad esprimere appieno le tue emozioni, descrivere ciò che ti circonda e dare a chi parla italiano un’idea più precisa di chi sei come persona.

 

10 MODI DI DIRE ITALIANI CHE PUOI USARE PER IMPRESSIONARE I MADRELINGUA

10 modi di dire italiani che puoi usare per impressionare I madrelingua

Tenendo conto di queste premesse, vediamo quali sono i 10 modi di dire italiani che sentirai più spesso in Italia. Alcuni sono abbastanza simili alle espressioni che potresti sentire in altre lingue, mentre altri sono usati soltanto nell’amata nazione a forma di stivale.

 

IN BOCCA AL LUPO

Chi bazzica nel mondo artistico a livello internazionale potrebbe aver già sentito l’equivalente inglese di questa espressione. Se stai salendo su un palco e qualcuno ti dice “in bocca al lupo!” (che tradotto letteralmente in inglese sarebbe “into the wolf’s mouth!”), vuol dire che ti stanno augurando buona fortuna! A questa frase siamo soliti rispondere “crepi” (il lupo).

D’altro canto, augurare a qualcuno buona fortuna nella stessa situazione può assumere la connotazione inversa. In questo senso, gli anglofoni possono paragonare questa espressione con il loro classico modo di dire “break a leg” (rompiti una gamba)! Dando voce ad un evento negativo, ci si aspetta in cambio qualcosa di buono e positivo.

 

I FRUTTI PROIBITI SONO I PIÙ DOLCI

Questa è un’altra espressione che molti di voi potrebbero aver già sentito. Quando qualcosa che non puoi avere appare più desiderabile di qualsiasi altra cosa, si può dire “i frutti proibiti sono i più dolci”.

Questa espressione, ovviamente, è radicata nella fede cristiana e nella storia di Adamo ed Eva. Secondo quanto narrato nel libro della Genesi, Dio ospitò questi due personaggi biblici in un giardino idilliaco che offriva tutto quello di cui potevano aver bisogno. Tuttavia, Dio impose loro un’unica condizione per poter vivere nel Paradiso terrestre: non mangiare i frutti dell’albero della conoscenza del bene e del male. Se l’avessero fatto, avrebbero perso tutto.

A sua volta, questo modo di dire esprime perfettamente come la natura umana sia attratta da ciò che è vietato.

 

BUONO COME IL PANE

Ora, a meno che non siano allergici al glutine, quasi tutti gli italiani amano il pane. Puoi usarlo per accompagnare qualsiasi piatto ed è generalmente considerato una forza positiva nel mondo. Quando vuoi descrivere una persona altrettanto genuina ed amata da tutti, puoi dire è “buono come il pane”.

 

LA MINESTRA RISCALDATA NON È MAI BUONA

A tutti è capitato di conoscere quelle tipiche coppie che prima vanno bene, poi le cose vanno male, poi si lasciano e dopo qualche settimana provano a rimettersi insieme. Anche se il rapporto di coppia muore, i due cercano ancora di farlo funzionare. Un amico che giudica questa situazione può dire: “Uh, la minestra riscaldata non è mai buona”, un po’ come la pasta riscaldata che non avrà mai un buon sapore.

Forse per qualche tempo si può rivivere qualche abbraccio affettuoso, ma un piatto di pasta riscaldato non sarà mai come un piatto di pasta appena fatto e durerà ancora poco prima di non volerlo più mangiare e buttarlo via. A sua volta, questa espressione italiana è usata per descrivere una relazione ad intermittenza che dovrebbe finire una volta per tutte.

 

MORTO UN PAPA SE NE FA UN ALTRO

Tra le molte altre cose, l’Italia è anche conosciuta per ospitare il papa della Chiesa cattolica romana. Sì, tecnicamente vive nella Città del Vaticano, che è legalmente considerato un Paese a sé stante, ma è comunque l’orgoglio dell’Italia.

Per questo, risulta piuttosto logico che tra i più famosi modi di dire italiani ve ne sia uno che menzioni questa figura sacra. In particolare, se vuoi dire a qualcuno che la vita va avanti e ci sono altre persone là fuori che possono allietarci l’esistenza, dovresti dire “morto un papa, se ne fa un altro”, nel senso che una volta deceduto ne verrà eletto un altro. Questa espressione si riferisce al fatto che i papa vengono sostituiti attraverso un particolare processo di selezione una volta che muoiono o rinunciano alla loro posizione.

Ci sono altre espressioni italiane con lo stesso significato, come “il mare è pieno di pesci” o “nessuno è indispensabile”.

 


Yuqo quotesLe espressioni italiane possono aiutarti ad esprimere appieno le tue emozioni, descrivere ciò che ti circonda e dare a chi parla italiano un’idea più precisa di chi sei come persona.


 

FARSENE UN BAFFO

Insieme a formaggio, vino e vestiti, i baffi sono piuttosto comuni in Italia, a tal punto che avere un paio di baffi è considerato del tutto insignificante nel grande schema delle cose. Quindi, se vuoi dire a qualcuno che sta facendo qualcosa di assolutamente banale o affermare che non è un grande problema, potresti usare l’espressione “me ne faccio un baffo”.

“Farsene un baffo di qualcosa” vuol dire non dare alcuna importanza a qualcosa che è successo, infischiandosene di tutto e di tutti.

 

RESTARE IN MUTANDE

Se finisci in una rissa o stai combattendo un duello d’intelligenza ed esorti l’altra persona ad arrendersi, potresti usare l’espressione italiana “ti lascerò in mutande” o “rimarrai in mutande”.

No, questo non vuol dire che gli italiani sventolino i pantaloni su un palo invece di una bandiera bianca. Tuttavia, esprime bene come qualcuno in mutante non possa continuare a combattere seriamente, il che gli farà perdere la battaglia.

 

L’ABITO NON FA IL MONACO

Come abbiamo imparato nell’era dei social media, bisogna sempre diffidare delle apparenze. Possiamo indossare tutti i vestiti che vogliamo, cambiare i nostri volti, ecc., ma niente di tutto ciò cambierà chi siamo dentro. Questo sentimento è racchiuso nel modo di dire “l’abito non fa il monaco”.

In altre parole, solo perché qualcuno è vestito da sant’uomo e magari cammina come tale, non significa che rispecchi il suo vero carattere. Questa espressione italiana potrebbe essere considerata l’equivalente del modo di dire inglese “the clothes don’t make the man”.

 

TOGLITI DAI PIEDI

Se stai cercando di vedere in poco tempo quanto più possibile dell’Italia e hai fretta di arrivare da qualche parte, potresti ritrovarti a gridare: “Toglietevi dai piedi!”, mentre sorpassi le macchine per strada. Questa espressione si traduce letteralmente in inglese con “take yourself out of my feet”, ma sarebbe l’equivalente di “get out of the way!” (togliti di mezzo).

La formulazione esatta potrebbe confondere gli anglofoni una volta tradotta, ma ha abbastanza senso se la consideri come “get off my feet”, perché avere qualcuno sui piedi ti impedirebbe sicuramente di muoverti.

 

SPUTA IL ROSPO

Infine, se devi esortare qualcuno ad andare avanti affinché dica qualcosa che intende nascondere, soprattutto se lo trattiene come un peso di cui liberarsi, dovresti semplicemente rivolgerti dicendo “sputa il rospo”. Si usa spesso anche il modo di dire “svuota il sacco”. In sostanza, questa espressione è l’equivalente americano/britannico di “spit it out” o “spill the beans” (o l’espressione più moderna “spill the tea”).

Nonostante le loro differenze, queste frasi hanno tutte lo stesso significato di base: “dì quello che devi dire”.

 

PROVA AD USARE QUALCHE MODO DI DIRE ITALIANI NELLE CONVERSAZIONI

Prova ad usare qualche modo di dire nelle conversazioni

Man mano che ti relazionerai con i madrelingua italiani (quando ovviamente ti ritroverai a vivere tra loro in Italia), avrai maggiori opportunità di usare queste modi di dire italiani e ti incoraggiamo a metterle in pratica tutte quante! Potresti non pronunciarle bene la prima volta, come accade quando impari una lingua straniera, ma impressionerai tutti intorno a te una volta che avrai imparato l’arte dei modi di dire.

Da qui in avanti, puoi iniziare a padroneggiare altri modi di dire in spagnolo, francese, tedesco ed olandese!